Mostra "Astrazioni e figurazioni" degli artisti Domenico CASU e Giulio MICHELETTI

Roma - Biblioteca Statale Antonio Baldini

16 maggio - 27 giugno 2015 - Mostra

 

La Biblioteca statale Antonio Baldini ospita nelle sue Sale , dal 16 maggio al 27 giugno 2015, la mostra dal titolo “Astrazioni e figurazioni” degli artisti Domenico CASU e Giulio MICHELETTI .

Questa mostra nasce per confrontare i due diversi stili di pittura e cementare un amicizia nata dalla comune passione per la sperimentazione artistica

Orari:

lunedì – mercoledì 8.30 – 19.30

giovedì e venerdì 8.30 – 15.00

sabato 8.30 – 13.30

Ingresso libero

 

Biografie:

Domenico CASU

 

CASU Domenico è nato a Roma il 17 febbraio 1962, dipinge da circa 13 anni, ha iniziato producendo opere monocrome utilizzando gesso, cemento, sabbia e materiali metallici.

Il suo interesse si è poi spostato sull’uso dei colori accesi soprattutto quelli ad olio ed acrilici, utilizzati puri senza diluirli così come escono dai tubetti, usando una spatola.

Di recente ha preso ad usare i pigmenti di vari colori miscelandoli per ottenere le tonalità volute, e allo studio dell’effetto della luce sulle superfici dipinte.

Nella mostra che si aprirà sabato 16 maggio 2015, la terza alla Biblioteca Baldini, dal titolo “figurazioni e astrazioni” l’artista ha deciso di condividerla con il suo collega ed amico Giulio Micheletti artista figurativo, amicizia nata dalla comune passione per l’arte.

I due artisti si confronteranno proponendo due diversi stili di pittura, astrattismo classico e figurazione tendente anch’essa all’astrazione.

Mostre alle quali ha partecipato CASU Domenico:

  • Collettiva ottobre 2010 al “Circolo degli Artisti” di Roma;

  • Collettiva dicembre 2011 gennaio 2012 al Museo Diocesano di Gaeta (LT);

  • Collettiva marzo 2012 “Technè” Ex lavanderia S. Maria della Pietà - Pad. 31- Roma;

- collettiva aprile 2012 Biennale Arte “Frosinone, Anagni e Alatri” chiostro di S. Francesco di Alatri (FR);

  • Collettiva luglio 2012 Premio Sebastiano Conca – Club Nautico di Gaeta (LT):

  • Collettiva l’arte visiva contemporanea, villa comunale Frosinone

24 luglio/5 agosto 2012;

- collettiva VII edizione della festa del vicolo esperiano – Esperia (FR) agosto

2012;

  • personale al Ministero dei beni e delle attività culturali

Biblioteca Baldini Roma

I colori dell’anima”

20 ottobre - 31 dicembre 2012;

  • Collettiva “Art Med Yacht Festival”

20 -28 aprile 2013

Gaeta (LT)

  • Comunicazione urgente”

Mostra-concorso

collettiva al Teatro dei Dioscuri – via Piacenza 1 –

complesso di S. Andrea al Quirinale

(menzione della critica)

ROMA dal 02 al 14 giugno 2013;

  • personale al Ministero dei beni e delle attività culturali

Biblioteca Baldini

Superfici, composizioni……colore”

24 giugno – 24 luglio 2013

ROMA

  • collettiva Biennale Arte visiva e contemporanea Frosinone, Alatri, Anagni

Anagni (FR) “Palazzo della Ragione”

1 aprile – 30 aprile 2014;

  • collettiva “LA TERRA DEI FUOCHI” Real sito Belvedere di San Leucio (CE)

dal 17 maggio - 17 giugno 2014;

  • Al di là del limite”

Mostra-concorso

Collettiva al Teatro dei Dioscuri – via Piacenza 1 –

Complesso di S. Andrea al Quirinale

ROMA dal 01 al 13 giugno 2014;

  • collettiva “LA TERRA DEI FUOCHI” parte II – Museo Diocesano

Gaeta (LT) dal 17 ottobre al 2 novembre 2014.-

 

Giulio MICHELETTI

 

Giulio Micheletti, pittore e scultore romano contemporaneo di grande sensibilità, eclettico, timido, passa con semplicità dall'astratto al figurativo. Trasforma ogni oggetto, ogni esperienza umana in pittura: "In tutto ciò che faccio cerco di metterci l'anima perchè ciò che dipingo e ciò che scolpisco non siano cose vuote. Dipingere scolpire con il cuore per dare un'anima ai miei lavori"

L'artista, romano da tante generazioni, vive e ama Roma :”Amo Roma anche se è cambiata non nelle vie ma nella sua cultura, che era fatta di tanta semplicità e di città sorniona. Ho frequentato scuole tecniche che non hanno modificato la mia essenza di sognatore, dipingo emozioni che sovrappongo per la loro intensità. Osservo l'uomo e percepisco sensazioni che tento di descrivere nei lavori.

Non credo nei padroni ma neanche nei servi, nasciamo nudi e ci vestiamo nei panni che ci aggradano. Riciclo ogni tipo di materiale e con questo racconto la mia storia.

Sono membro di artisti che espongono nelle strade, orgoglioso di farne parte perchè in strada sono nato e da qui ho maturato la mia piccola saggezza”.

Mostra alle quali ha partecipato Giulio Micheletti:

  • Esposizioni presso Il Complesso Monumentale del Teatro dei Dioscuri al Quirinale

  • Mostre a Piazza Trilussa

  • Esposizioni “Associazioni pittori Eur” - Viale Europa 43-53 - Roma

  • Mostra “L'umiltà dei colori” presso Biblioteca statale Antonio Baldini – Via di Villa sacchetti, 5 - Roma

Locandina